27

BioBlog

Di già la prova costume?

Sfruttiamo i nostri migliori alleati

 

Torna la buona stagione e con essa torna di nuovo l'eterno duello con la bilancia. Ma lo sapevate che, per dimagrire e poi mantenere stabile il peso raggiunto, i batteri intestinali sono tra i nostri migliori alleati?

Sebbene le ricerche in questo campo siano cominciate non molti anni fa, tutti gli studiosi -compresa me- sono d’accordo sull’asserire che solo chi ha una flora batterica perfettamente funzionante può restare in peso forma a lungo.  Per questo, una persona che in fatto di alimentazione, non si limiti ad eliminare i depositi di grasso, ma che si prende cura anche dei propri batteri intestinali, ha maggiori possibilità di rimanere in forma nel tempo.

Ecco svelato perché tra noi c’è chi può permettersi di mangiare (un po’) di più senza aumentare di peso e chi invece non appena lanciata un’occhiata a qualche invitante tavoletta di cioccolato si ritrova addosso un kg in più.

Un’ equipe di ricercatori americana ha scoperto che, apportando qualche modifica alla dieta la quantità di batteri che inducono all’aumento di peso diminuisce rapidamente a favore dei batteri che inducono la riduzione di peso. Infatti chi mangia troppo o male viene punito doppiamente: da un lato dall’eccessiva introduzione di calorie, dall’altro dall’ aumento dei batteri che sfruttando meglio il cibo depositano cuscinetti di grasso sulla pancia e sui fianchi.

Di cosa si nutre la nostra “Flora Batterica” quindi e come si possono incrementare i batteri che inducono la riduzione del peso ed essere sempre in forma?

Per poter avere un aspetto curato, sano e in forma è necessario “ascoltare” ciò di cui hanno bisogno i nostri batteri intestinali e fornirglielo.

Purtroppo mentre noi adoriamo i carboidrati semplici come dolci, pizza, focaccia ect ect i nostri amici batteri hanno una passione per i prebiotici. I pre-biotici (prima vita) sono componenti alimentari indigeribili determinanti nella crescita e nella moltiplicazione dei batteri “magri” cioè quelli che permettono di ridurre o tenere sotto controllo il peso. L’inulina, l’oligofruttosio e l’amido resistente sono alcune delle sostanze amiche di questi batteri. Secondo recenti scoperte, già consumando almeno 5 gr di prebiotici al giorno, cominciano a manifestarsi i primi effetti positivi sulla nostra flora intestinale. Dove si trovano i prebiotici? Principalmente in frutta e verdura (come invidia belga, asparagi, cipolle, aglio, funghi, mele, pesche) ma anche in tantissimi altri alimenti.

Quindi “l’Essere in forma” non dipende solo da quanto mangiamo ma anche da quali alimenti scegliamo di mangiare. Perciò, proprio in virtù di questo, affidatevi sempre a professionisti che non vi sostituiscano “semplicemente” il pasto con le arcinote e sbrigative barrette sostitutive (o altri sostitutivi generici dei pasti) ma che utilizzino per la vostra rieducazione alimentari cibi veri e propri sia che essa avvenga per la vostra salute sia che la si attui per rimettersi in forma.

Se volete saperne di più leggete qui o se desiderate qualche veloce consiglio scrivete pure a mariacristiana.fiorentino@biochic.bio 

Per prenotate la vostra visita potete anche chiamare i numeri +393294743712 +390669361190

A presto e buona primavera

Dott.ssa Maria Cristiana Fiorentino

Biologa Nutrizionista

specialista in nutrizione clinica

AltriArticoli