Perché usare il Bio?

I vantaggi dei prodotti biologici

Perché dovremmo scegliere cosmetici ecobio?

Quali sono le motivazioni che dovrebbero spingerci a utilizzare questa tipologia di prodotti e a preferirli rispetto a quelli tradizionali?

Il primo messaggio da trasmettere è che pur parlando di cosmetica, quella che andremo ad attuare non è una mera scelta estetica o dettata dalla moda del momento, ma una scelta fatta per la nostra salute. Scegliere il bio, vuol dire essere consumatori attenti, emancipati, attuali, contemporanei. Vuol dire attuare una scelta conscia a tutela del nostro organismo e dell’organo più esteso del nostro corpo: la pelle. Sembra una banalità ricordarlo, ma la pelle ha un compito importantissimo, proteggere tutti i nostri organi interni da batteri e infezioni. Per cui perché non prendersene cura nella maniera più giusta?
Come fare? Scegliendo prodotti che vadano a supportare i tanti compiti svolti dalla pelle, che cioè la vadano a nutrire e idratare in profondità, senza artefici di natura chimica, come purtroppo, la cosmesi ordinaria invece non si cura.

Usare prodotti bio vuol dire anche fare una scelta di tipo ecologico. Noi viviamo su questo pianeta, non possiamo traslocare su un altro. Dobbiamo prenderci cura della nostra casa, renderla accogliente e florida anche per le prossime generazioni. Per farlo dobbiamo necessariamente iniziare da ora. Per cui stop a ingredienti chimici, stop a ingredienti non degradabili e riciclabili.

L’ultimo motivo ma non per importanza è sicuramente quello etico.
Testare prodotti di tipo cosmetico sugli animali è difatti inutile, non vi è alcun beneficio concreto anzi è una pratica totalmente crudele e nel nostro paese bandita già da tempo. Le aziende biologiche garantiscono senza ombra di dubbi, a differenza di quelle ordinarie, la mancata sperimentazione sugli animali nei loro prodotti finiti e nei singoli ingredienti che le compongono.

I prodotti cosmetici sono tutte quelle sostanze che vengono destinate a pulire, profumare, proteggere e mantenere in buono stato la superficie del corpo. Esistono un’infinità di prodotti formulati per le nostre necessità, ma ci sono sostanziali differenze tra loro. La grande differenza sta principalmente nella composizione, la diversità delle materie prime con le quali viene formulato il cosmetico e come esso interagisce con la nostra pelle.

Normalmente un prodotto è composto da una fase acquosa ed una oleosa. Nella cosmetica tradizionale si utilizza acqua demineralizzata, nei cosmetici biologici, invece, spesso viene usata acqua floreale, cioè un naturale infuso ricco di principi attivi rilasciati da piante o fiori. Per quanto riguarda la fase oleosa, la differenza è fondamentale, perché gli olii che vengono utilizzati nei cosmetici tradizionali, derivano quasi sempre da sostanze petrolchimiche, mentre quelli usati per i cosmetici biologici sono derivati vegetali, oli essenziali e fitoestratti.

Purtroppo, con il passare del tempo le sostanze chimiche, possono provocare dei danni sia sulla pelle che nell’ambiente, pertanto iniziando dall’alimentazione, sino a includere la scelta di una cosmesi bio, il passaggio al biologico è sicuramente un percorso che ci può aiutare molto e che dovrebbe essere intrapreso da tutti. Per riconoscere un cosmetico biologico, bisogna imparare a leggere l’inci dei prodotti, ossia la descrizione della composizione riportata sulla confezione di vendita, dove vengono elencate tutte le sostanze che sono state usate per produrre il cosmetico.

Spesso troviamo anche i loghi di diversi enti certificatori che si fanno garanti della purezza e della provenienza del prodotto ognuno secondo il proprio disciplinare.